Museo Civico Villa dei Cedri Bellinzona Logo Museo Civico Villa dei Cedri Bellinzona

Ritorna

Condividi  

LE CARTE LEGGERE. LEGGERE LE CARTE

Museo Civico Villa dei Cedri
25 novembre 2007 — 24 febbraio 2008

LE CARTE LEGGERE. LEGGERE LE CARTE
Percorso nella collezione tra natura e sogno
Idee su carta si dispongono nello spazio del museo per sorprendere lo sguardo del visitatore. Rappresentano una collezione aperta, disegni in libertà, che risponde a scelte di carattere individuale, al contrario di una serie di francobolli o documenti. Qui si leggono storie di carta che raccontano scaglie d'identità, frammenti di qualità, corrispondenze, emozioni ...
E soprattutto si trovano le opere di una collezione che ci appartiene, con le carte in regola, di artisti  come:
Albeverio-Manzoni, Auberjonois, Augusto, Anker, Berta, Bianconi, Biéler, Boldini, Bolzani, Carpi, Cavalli, Chianese, Cleis, Conconi, Conti, Cotti, Della Torre, Dupertuis, Ferrari, Foglia, Franzoni, Genucchi, Huf, Iseli, Lavagnino, Lucchini, Magnani, Marioni, Mazzuchelli, Markus-Salati, Molteni, Monico, Mutti, Napoleone, Olsommer, Paolucci, Pauli, Pola, Rabinovitch, Rossi, Salvatori, Sartori, Schürch, Segantini, Selmoni, Sirotti, Staglieno-Patocchi, Strazza, Valenti, Vallotton, Welti.
Si tratta di una selezione di un centinaio di carte, aperte alle diverse tecniche del disegno e della stampa, che vanno dal tardo Ottocento fino ai nostri giorni.
L'intento della mostra è quello di condurre il visitatore in un viaggio immaginario attraverso le stanze del museo lungo un percorso espositivo che alterna opere di figura e di natura, disposte non secondo un ordine cronologico o stilistico, ma tematico. A questo scopo si è scelto il tema della leggerezza come bussola da consegnare al visitatore.
La leggerezza, declinata nelle sue varianti, diventa di volta in volta sinonimo di rêverie, di riflessione, di contemplazione, di sospensione del tempo e del gesto, di sogno, ma anche di malinconia, di isolamento e di chiusura in se stessi. La mostra toccherà dunque una varietà di temi e di fili, tutti però connessi al binomio leggero-pesante, ossia a due modi di vedere e di interpretare la realtà diversi e simili ad un tempo.

A cura di Matteo Bianchi e Lucia Pedrini-Stanga

Comunicato stampa, novembre 2007


Sostenuta da:

-    Credit Suisse

Luigi Rossi, La lettera, illustrazione per Les Demi-Vierges di Marcel Prévost [1900], acquerello su carta, 190 x 215 nn, Fondazione-Archivio Luigi Rossi, deposito 1994
Rolf Iseli, Rinchiuso in sé, 1996, tecnica mista su carta, 500 x 350 mm, collezione privata, deposito 1998
Plinio Colombi
Veduta del Lago di Thun, 1924-1930 circa
acquaforte, 36,5 x 18,5 cm
Museo Civico Villa dei Cedri, Bellinzona
donazione Pierangelo Donati 1992
Filippo Franzoni
Scena allegorica I, 1900 circa
tempera, 34,2 x 23,4 cm
Museo Civico Villa dei Cedri, Bellinzona
deposito Fondazione Franzoni 1990
Albert Anker
Contadinella che lavora a maglia, 1901-1910 circa
acquerello, 34 x 24 cm
Museo Civico Villa dei Cedri, Bellinzona
donazione Amici di Villa dei Cedri 1994