Museo Civico Villa dei Cedri Bellinzona Logo Museo Civico Villa dei Cedri Bellinzona

Ritorna

Condividi  

PASSATO E PRESENTE

Incisioni dalle collezioni della Fondation William Cuendet & Atelier de Saint-Prex, Cabinet cantonal des estampes, Musée Jenisch, Vevey
Museo Civico Villa dei Cedri
05 agosto — 28 ottobre 2007

PASSATO E PRESENTE
Incisioni dalle collezioni della Fondation William Cuendet & Atelier de Saint-Prex, Cabinet cantonal des estampes, Musée Jenisch, Vevey

 

Bellotto - Bischof - Bresdin - Callot - Burkhard - Canaletto - Castiglione - Cavalli - Chavaz - Corot - Décosterd - Degas - Duplain - Dürer - Erni - Fantin-Latour - Flocon - Gautier-Dagoty - Goodman - Goya - Herrmann - van Laer - van Leyden - Lecoultre - Lierhammer - Lorrain - Litsios - Yersin - Manet - Mellan - Morandi - Morin - Nanteuil - Palézieux - Piranesi - Poncet - Quinche - Redon - Rembrandt - Rouault - Ricci - Sarto - Schongauer - Schopfer - Soutter - Tal Coat - Tiepolo - Villon - Voïta - Zanetti

Il Museo Villa dei Cedri accoglie nelle stanze del primo piano un prestigioso insieme di incisioni riunito da collezionisti e artisti attivi nel Canton Vaud e depositato presso il Cabinet Cantonal des Estampes al Musée Jenisch di Vevey.
La Fondazione William Cuendet & Atelier de Saint-Prex fu creata nel 1977 dagli eredi di William Cuendet (Tizi-Ouzou, Algeria, 1886 - Losanna, 1958), pastore protestante e collezionista di stampe - soprattutto Dürer e Rembrandt -  e dagli artisti incisori membri dell'Atelier de Saint-Prex, fondato nel 1968 dal pittore e incisore di origini chiassesi Pietro Sarto.
I fogli esposti accostano opere fondamentali della storia dell'arte dell'incisione europea a quelle degli artisti attivi presso l'Atelier de Saint Prex, un luogo votato alla preservazione e alla sperimentazione delle tecniche incisorie tradizionali, che tradizionalmente donano un esemplare di ogni loro lavoro realizzato nel laboratorio vodese. Nel corso degli anni, inoltre, la collezione si è arricchita grazie alle generose donazioni di collezionisti e di artisti legati alla regione.
La Fondazione nacque per favorire la nascita di un legame forte tra le produzioni del passato e quelle del presente nel campo dell'incisione. Un messaggio che ha retto l'allestimento della mostra organizzata per celebrare i trent'anni della Fondazione tenutasi al Musée Jenisch di Vevey la scorsa primavera e che caratterizza anche la scelta presentata a Villa dei Cedri.

A cura di Anna Lisa Galizia

Comunicato stampa, agosto 2007

 

 

Sostenuta da:

-    Reppublica e Cantone Ticino, Fondo Swisslos

Francisco Goya (Fuendetodos, Saragozza 1746 - Bordeaux 1828), Mala Noche (Brutta notte), Foglio n. 36 da “Los Caprichos”, 1796-1799, acquaforte, acquatinta e brunitoio, Musée Jenisch Vevey, Cabinet cantonal des estampes,
dépôt de la Fondation William Cuendet & Atelier de Saint-Prex

Jacques Fabien Gautier-Dagoty (Marsiglia 1716 - Parigi 1785), L'Ange anatomique (L’angelo anatomico), 1746, bulino e maniera near, Musée Jenisch Vevey, Cabinet cantonal des estampes, dépôt de la Fondation William Cuendet & Atelier de Saint-Prex

Pierre Louis Jacob, detto Tal Coat (Finistère 1905-1985), [Lilith de dos] [Lilith da dietro], dalla serie degli « Inédits », 1973-1979, Musée Jenisch Vevey, Cabinet cantonal des estampes, dépôt de la Fondation William Cuendet & Atelier de Saint-Prex